FAQ

Domande & Risposte

E' importante indicare nel contratto gli esatti chilometri che prevedo di fare?

E’ uno degli elementi chiave del contratto di noleggio su cui verte tutto il successivo sviluppo della quotazione del veicolo a noleggio. Non è previsto un limite minimo ma piuttosto un tetto massimo di chilometri percorribili normalmente posto tra i 180.000 e i 200.000 km a seconda del noleggiatore considerato. Ogni società prevede un costo per i chilometri percorsi in esubero e uno storno per quelli eventualmente non percorsi (rimborso di molto inferiore, di solito un terzo rispetto al coefficiente precedente). Ci sono alcuni che applicano anche delle maggiorazioni, qualora i chilometri percorsi siano oltre i 20.000 in più dei previsti o del 15% del monte totale da contratto.

 

Chi paga eventuali danni al veicolo?

Sono l’incubo di ogni guidatore il quale avrà la   certezza quasi matematica di farne nel corso della vita della propria auto. Per i cosiddetti danni accidentali , i contratti di noleggio (non tutti) prevedono la copertura Kasko totale . Il problema è che i noleggiatori sono molto attenti, per non dire maniacali, nel controllare i danni a fine noleggio eventualmente presenti nelle loro auto, che il giorno dopo la restituzione sono già su un piazzale per essere vendute all’asta , è quindi fondamentale attenersi  al manuale di stato d’uso rilasciato dal noleggiatore . Anche su questo tema il broker deve poter fornire consulenza adeguata al proprio cliente.

Per quanto riguarda i sinistri invece,  denunciato se lo vuoi sistemare ricorrendo alla copertura prevista da contratto, o  far sistemare il tutto da un tuo carrozziere di fiducia. Questo può giustificare la scelta di una franchigia elevata, ma l’importante è esserne consapevoli. Le denunce vanno fatte on line e devono essere molto precise e scrupolose nella descrizione del danno ricevuto.

 

Cosa si intende per anticipo?

L’anticipo permette una riduzione del canone di noleggio a fronte del versamento anticipato di parte del capitale andando così a ridurre proporzionalmente la quota finanziaria e dei servizi inclusi. Pur non facendo parte della logica del noleggio-zero-pensieri, lo strumento dell’anticipo, se saggiamente utilizzato, può risultare vantaggioso, specialmente per il privato che voglia far rientrare entro certe soglie di spesa il proprio canone mensile. A volte è più che sufficiente reinvestire ciò che si ottiene dalla vendita del vecchio veicolo in proprietà. L’importo versato dal cliente sarà immediatamente fatturato applicando l’iva. Attenzione però che se il contratto verrà interrotto prima della sua naturale conclusione, l’anticipo andrà perso.

Cosa si intende per deposito cauzionale?

E’ un deposito infruttifero che verrà rimborsato al termine del periodo contrattuale prescelto. Se nel noleggio a breve termine il deposito cauzionale viene richiesto con lo scopo di  bloccare una cifra per tutelarsi in caso di danno o furto del veicolo (tramite strisciata della carta di credito), nel noleggio a lungo termine assume connotati leggermente diversi.  Il deposito cauzionale può essere richiesto dal noleggiatore come garanzia dell’adempimento delle obbligazioni di pagamento del canone di noleggio e degli oneri accessori la dove emergano perplessità sull’effettiva capienza finanziaria del cliente. L’importo versato verrà fatturato fuori campo art. 2, comma 3, lettera a) Dpr 633/42 .

Dove posso fare gli interventi di manutenzione?

Oltre 10.000 centri di assistenza in tutta Italia, tra officine, carrozzerie e gommisti. Per sapere dove andare, basta chiamare il servizio clienti e comunicare la propria necessità. Il cliente verrà poi indirizzato al più vicino punto di assistenza. Questo servizio viene ora proposto anche tramite l’utilizzo di un’app apposita messa a disposizione dal noleggiatore.

 

Conviene richiedere l'auto sostitutiva nel contratto di noleggio?

Il servizio viene erogato per danni, guasti o interventi straordinari che richiedano manutenzioni superiori alle 8h lavorative (NO cambio gomme e NO tagliando).Può essere una soluzione vincente o essere un servizio che si paga e non venir mai utilizzato. E’ a discrezione del cliente inserirla o meno  nel contratto di noleggio a lungo termine (nelle offerte on line è quasi sempre esclusa), ma non risulta sempre un servizio veloce, efficiente e conveniente. Un broker o consulente di fiducia saprà valutare correttamente col cliente la reale necessità di tale opzione.

La nostra struttura mette a disposizione – in convenzione per i propri clienti – la fornitura di un’auto sostitutiva a noleggio a breve termine garantendo una presenza capillare sul territorio.

 

 

Posso riscattare la macchina a fine contratto?

La classica domanda di chi sta per firmare il primo ordine di noleggio è sapere se poi sarà possibile acquistare a fine contratto il mezzo. Sì, è possibile. Che convenga è tutto un altro discorso. I noleggiatori danno la precedenza d’acquisto al privato o azienda utilizzatrice, fanno una valutazione del mezzo in scadenza (di solito circa qualche mese prima della naturale scadenza) e se il cliente è interessato, una volta restituito procedono con il passaggio di proprietà. Sono possibili finanziamenti, viene concessa tipicamente l’estensione di garanzia di 12 mesi. Tuttavia è nostra opinione che sia una scelta poco sensata e costosa.

 

Chi può guidare l'auto?

L’auto a noleggio può essere guidata dal cliente utilizzatore, dai suoi familiari e da chiunque sia stato autorizzato in forma scritta dall’utilizzatore del veicolo stesso. Il conducente dovrà essere munito di patente di guida in corso di validità e in regola con la normativa vigente in materia.

Ricordiamo che il contraente del contratto di noleggio, là dove coincida con l’utilizzatore del veicolo, ha l’obbligo di aggiornare entro 30 gg la carta di circolazione ex art. 94 comma 4-bis  del Codice della Strada, indicando di avere il veicolo in disponibilità per un periodo superiore ai trenta giorni consecutivi in favore di un soggetto diverso dall’intestatario stesso (il noleggiatore). Chi non osserva tali disposizioni è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 705 a euro 3.526 .

 

Si può utilizzare il veicolo all'estero?

Si può circolare tranquillamente in tutti gli Stati che aderiscono alla convenzione Carta Verde. I paesi nei quali è consentito circolare sono quelli le cui sigle non sono sbarrate sul certificato assicurativo (vedere retro della carta verde per la decodifica delle sigle). In sostanza non cambia nulla rispetto alla copertura assicurativa dell’auto in proprietà.

Il contratto di noleggio è flessibile?

Il contratto può essere variato in qualsiasi momento, in particolare si può intervenire sul chilometraggio dichiarato inizialmente e sulla durata contrattuale.

Il contratto di noleggio è di per se versatile ma in caso di risoluzione anticipata attenzione perché l’operazione potrebbe rivelarsi molto dispendiosa  a seconda della formula applicata dal noleggiatore, del momento e alle condizioni del veicolo che si vuole restituire. Chiudere un contratto entro i primi 12 mesi può diventare un bagno di sangue, invece più ci si avvicina alla naturale scadenza, meno oneroso sarà l’operazione. I chilometri sono importanti perchè vanno riparametrati su quelli previsti al momento della chiusura.

Il nostro sito utilizza cookie tecnici o assimiliati e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata per garantire la fruizione dei servizi offerti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.