Una breve guida per capire come funziona realmente il noleggio a lungo termine

Come funziona realmente il noleggio a lungo termine?

13 Novembre 2018
Postato da: Dott. Ventura L.

Il funzionamento del Noleggio a Lungo Termine è in verità molto semplice, richiede solo la conoscenza di alcuni dati fondamentali per poter usufruire della migliore soluzione e cioè:

  1. il numero di chilometri che normalmente si percorrono in un anno;
  2. durata del contratto (normalmente da 12 a 60 mesi);
  3. marca, modello e accessori del veicolo che si ritiene più consono alla propria attività.

L’NLT è la soluzione più indicata per chi voglia liberarsi dalle incombenze burocratiche e amministrative derivanti dalla gestione del singolo veicolo e, a maggior ragione , di una flotta di veicoli, liberando la forza lavoro dedicata alla gestione della stessa, a fronte di un canone mensile fisso regolarmente fatturato, modulabile nella sua durata ed entità, privo di spese di istruttoria o incasso rata.
Nel noleggio sono compresi tutti i servizi necessari a garantire la migliore esperienza di mobilità possibile, ed in particolare :

  • Assicurazione Rcauto, Furto e Incendio, Kasko integrale, assistenza legale, infortunio conducente, eventi atmosferici e socio politici, cristalli.
  • Manutenzione e riparazione del veicolo (tagliandi previsti dalla casa costruttrice, manutenzione ordinaria e straordinaria, riparazione in caso di guasto presso la rete di officine autorizzate
  • Tassa di proprietà (bollo auto e “superbollo” se dovuto)
  • Assistenza stradale e traino del veicolo in caso di sinistro o guasto
  • Veicolo sostitutivo (continuità all’attività svolta)
  • Sostituzione pneumatici ogni 40 mila km + fornitura, sostituzione e stoccaggio degli pneumatici invernali presso i centri convenzionati distribuiti a livello nazionale
  • Gestione contravvenzioni
  • Assistenza telefonica 24h su 24

Chi è abituato a sostituire il proprio veicolo o il parco veicoli ogni 4/5 anni, noleggiando può risparmiare fino al 25%

La valutazione della convenienza del noleggio rispetto ad altre forme di proprietà, non può derogare da alcune importanti considerazioni iniziali di cui spesso non si ha un’immediata consapevolezza:

1) il costo effettivo della svalutazione del veicolo negli anni 

Già consultando riviste specializzate, si può riscontrare che dopo 24 mesi un veicolo perde circa il 50% del valore iniziale, a 36 mesi circa il 55% e dopo 48 mesi il 65%. Alla luce di questo è facile intuire che se all’acquisto un veicolo valeva 30 mila euro dopo 48 mesi lo stesso varrà circa 10 mila euro e cioè si sarà realizzata una svalutazione di 20 mila euro.

Tale cifra divisa per i mesi di possesso del veicolo da il valore di 395,00 euro che rappresenta il costo mensile dato dalla svalutazione effettiva dell’autovettura. A questa cifra vanno poi aggiunti gli altri costi (costi finanziari, assicurativi, bollo, manutenzione ordinaria e straordinaria, pneumatici,traino, etc….).

2) il problema della permuta del veicolo

Un secondo aspetto che deve essere preso in considerazione è legato alle difficoltà di permuta del proprio veicolo usato una volta che si decida di acquistarne uno nuovo. Raramente si ottiene il valore sperato, a maggior ragione se si consegna il veicolo ad un concessionario disposto a ritirarla, e comunque si è costretti all’acquisto di un nuovo veicolo dal concessionario stesso.

Con il noleggio a lungo termine si riacquista la libertà di scegliere , evitando con il pagamento di un canone fisso mensile tutti i problemi connessi all’auto di proprietà o in leasing (problemi di ordine burocratico, di svalutazione e permuta del veicolo, di scadenze bollo o assicurazione, etc) .